Idiot-Syncrasy


 

Siamo partiti dal desiderio di voler cambiare il mondo attraverso una performance. Ci siamo sentiti idioti. 

Poi abbiamo danzato tanto. Abbiamo saltato. Abbiamo rivolto lo sguardo verso le tradizioni popolari della Sardegna e dei Paesi Baschi. Abbiamo cantato. Abbiamo saltato ancora un po’. Ci siamo coinvolti.

Ora promettiamo di stare assieme. Promettiamo di perseverare. Promettiamo di fare del nostro meglio.

Idiot-Syncrasy è stato nominato per i National Dance Awards 2015, per i Total Dance Awards ed è stato selezionato per Aerowaves 2015 e per la British Council Showcase 2015.

 

“Uno degli spettacoli più sorprendenti, innovativi, sfacciati, audaci, intelligenti, divertenti e sexy che io abbia visto in questi anni.”
✭✭✭✭✭ THE QUOTIDIAN TIMES

————————————————-

“Una delle cose più belle che io abbia mai visto”
ARTS AT MICHIGAN

————————————————-

“Idiot-Syncrasy è uno spettacolo caldo, favoloso e divertente, ma allo stesso tempo ci rendere vividamente e inquietantemente consapevoli degli stati alterati a cui noi e i danzatori possiamo sottoporci durante il corso di una performance”
✭✭✭✭ THE GUARDIAN

———————————————————-

“Imperdibile! Una performance semplice ma in cui ci si immerge totalmente, che sfida tutte le aspettative e le spiegazioni iniziali”
✭✭✭✭✭
EVERYTHING THEATRE

————————————————–

“Urzelai e Solinas consegnano una performance pienamente calibrata che accoglie lo spettatore dentro il loro mondo lasciando tuttavia abbastanza ambiguità per stuzzicare la mente. Messo in scena con un’accuratezza e una tempistica millimetrica e con un’estenuante agilità, questo è un pezzo che supera la somma delle sue parti. Ha una struttura solo apparentemente semplice e cela in realtà una pièce di intensa virtù ed emozione. Potrebbe essere difficile registrarlo sulla carta, ma questa ora con Igor and Moreno vivrà a lungo nella memoria. Rivoluzionario”
✭✭✭✭½ GLEN PIERCE, THE PUBLIC REVIEWS

————————————————–

“Nonostante il titolo, Idiot-Syncrasy è sincrono ma lontano dall’idiozia. È un’esplorazione in continua evoluzione di forza, unità, humour, speranza e tenerezza che inaspettatamente fa in mondo che la vita si affermi. Lasciateli entrare e sentirete l’amore. È una cosa meravigliosa”
✭✭✭✭ THE PUBLIC REVIEWS, Peter jacobs

————————————

“In contrasto con i vari stati di trans o con quelli sovrumani o strazianti che un certo tipo di coreografia può indurre, Idiot-Syncrasy appare altamente umano. Anzi,molto più di questo: umanitario. […] La performance sembra riconoscere l’unione e la separazione dei danzatori, del pubblico, e del mondo al di là: loro, noi, il resto. Quando sono andato via, ho come sentito il mio corpo, la mia persona espandersi”
LONDON DANCE, Sanjoy Roy

———————————————————–

“Idiot-Syncrasy è divertente e differente, e ti coinvolge con l’attesa e la voglia di vedere cosa faranno in seguito i danzatori; potrebbe essere uno spettacolo intenso e a tratti impegnativo da guardare, ma ne vale la pena: questo è minimalismo fatto bene […] Idiot-Syncrasy è certamente carico di immaginazione e originalità, ed è facile capire perché stia riscuotendo così tanta popolarità in Europa”
CLOUD DANCE

———————————————————–

“Igor and Moreno […] individuano il luogo in cui risiedono idiosincrasia e amore all’interno dei ritmi della vita umana”
ROSALIND BOUVERIE

———————————————————–

“Lo spettacolo nel suo complesso è audace, sicuro di sé, e vitale”
BROADWAY BABY

———————————————————–

“Sciolto, simil-improvvisato e allo stesso tempo poetico e divertente”

A YOUNGER THEATRE

———————————————————–

“Idiot-Syncrasy dimostra una volta ancora il talent e le capacità di Solinas e Urzelai […]. Lo spettacolo cerca di investigare la relazione che noi abbiamo col nostro corpo, coi nostri desideri e con gli altri. Sembra dire: salta con noi, conosci te stesso e prendi una posizione!”
(instart.info by Oswald)

———————————————————-

“Totalmente fresco, genuine e immediato!”
Wieke Eringa, CEO of Yorkshire Dance

  • Creato e messo in scena da: Igor Urzelai e Moreno Solinas
  • Artista Associato: Simon Ellis
  • Vocal Coach: Melanie Pappenheim
  • Design Luci: Seth Rook Williams
  • Sound Design: Alberto Ruiz Soler
  • Design di Set e Costume: Kasper Hansen
  • Produzione e Supervisione Costumi: Sophie Bellin Hansen
  • Fotografia: Alicia Clarke
  • Grazie a: Roberto Casarotto, Dantzagunea, Wieke Eringa, El Graner, Keren Kossow, Justyna Latoch, Lola Maury, Laura Ortu, Alicia Otxandategi, SÍN Culturalis Központ, Jitka Tumova and everyone who has helped us.
  • Commissionato da The Place (london), creato grazie al finanziamento dell’ Arts Council funding through Grants for the Arts e col supporto di TIR danza, Yorkshire Dance, Cambridge Junction, Centro per la Scena Contemporanea, Bassano (Italy) and BAD Festival in Bilbao.

Tutti i brani sono versioni create da Igor e Moreno e cantate dal vivo sulla base dei seguenti pezzi originali:

  • Procurade ‘e moderare
    • Lingua: Sardo
    • Testo: Francesco Ignazio Mannu
  • Zure Begiek
    • Lingua: Basco
    • Testo: Daniel Landarte
    • Musica: Mikel Laboa
  • Quanto t’ho amato
    • Lingua: Italiano
    • Autore: Roberto Benigni
  • Al Alba
    • Lingua: Spagnolo
    • Autore: Luis Eduardo Aute
  • When I’m Sixty-Four
    • Lingua: Inglese
    • Autori: Lennon-McCartney